Porettamé

Da Wikidonca.
Versione del 28 nov 2020 alle 22:26 di Cesarinik (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search

Interiezione.png    Interiezioni


Italiano: Povero me, accidenti, usato in situazioni di disagio o angoscia.

Es.

  • "Porettamé quil che me dici!" ("Accidenti, cosa mi hai appena raccontato...")


Logonomi.png    Sostantivi


  SINGOLARE PLURALE
MASCHILE porettamé -
FEMMINILE - -

Italiano: persona trasandata, sciatta.

Es. "Me par porettamé" ("Mi sembra estremamente trasandato")

Sillabazione.png Sillabazione

[po-ret-ta-mé]

Pronuncia.png Pronuncia [AFI]

/porettaˈme/

Etimologia.png Etimologia

Composto da poretto (povero) + a + me: con significato di "povero me".

Corr.png Voci correlate

calzone, camigia, capello, capotto, gravatta, sinale, sottena, scollèta, pagne