Differenze tra le versioni di "Arcaccià"

Da Wikidonca.
Jump to navigation Jump to search
m
 
Riga 7: Riga 7:
 
# Italiano: '''vomitare'''.
 
# Italiano: '''vomitare'''.
 
#* Es. "Me vien d'[[arcaccià|arcaccio]]." (''"Ho la nausea"'')
 
#* Es. "Me vien d'[[arcaccià|arcaccio]]." (''"Ho la nausea"'')
#* Es. "Ha [[arcacciato|arcaccio]] anche j occhi!" (''"Ha vomitato in maniera copiosa."'')
+
#* Es. "Ha [[arcaccià|arcacciato]] anche j occhi!" (''"Ha vomitato in maniera copiosa."'')
  
 
{{Sillabazione}}
 
{{Sillabazione}}

Versione attuale delle 18:15, 26 nov 2020

Logoverbi.png    Verbi


arcaccià, arcacciè, arcacciae

(v.tr.)

  1. Italiano: vomitare.
    • Es. "Me vien d'arcaccio." ("Ho la nausea")
    • Es. "Ha arcacciato anche j occhi!" ("Ha vomitato in maniera copiosa.")

Sillabazione.png Sillabazione

[ar-cac-cià]

Pronuncia.png Pronuncia [AFI]

/arkat'tʃa/

Etimologia.png Etimologia

Dal tardo Lat. captiare o captare, infinito presente attivo di captio e di capto: prendere. In senso figurativo usato anche in vece di "emettere, far fuoriuscire"

Corr.png Voci correlate

armette